Fly for Fun – Volo della Valgrande


Posted on 7th March, by sapori in Cosa succede. No Comments

Fly for Fun – Volo della Valgrande

La teleferica più lunga d’Europa

Il cavo avrà una lunghezza topografica di circa 1850 metri con un dislivello di 289 metri, con partenza a quota 1276 m e arrivo 987 m, l’altezza massima da terra sarà di 360 m.

Dal progetto “Slow panorama” nascerà dalla prossima primavera (marzo-aprile 2015) alle spalle di Verbania ed alle porte del Parco Nazionale Val Grande, un’attrattiva conosciuta come ‘zip-line’ o ‘flying-fox’.
Il nome prescelto, per l’impianto che sarà operativo la prossima primavera, è “Fly for Fun – Volo della Valgrande” e si basa su un cavo metallico portante del diametro di 22 mm e di una fune di segnalazione posta al di sopra di questa, che saranno tesi, previa realizzazione di opportuni ancoraggi, tra la località di Pian d’Arla (1307 m) e Segletta (960 m), entrambe poste in territorio del comune di Aurano.
La località di Pian d’Arla si raggiungerà percorrendo un tratto di circa 2 km della strada di recente sistemata, che parte da Colle: punto di incontro delle strade che salgono da Trarego e da Aurano o da Premeno.
L’attività ricreativa consisterà nell’usare una teleferica (quelle per il trasferimento a valle di legna e fieno segnavano tutto il territorio comunale fino alla metà del secolo scorso), basandosi sulla sola forza di gravità, per far provare ad una persona l’ebbrezza del volo nel vuoto. L’utilizzatore, opportunamente imbragato e assicurato ad una carrucola che scorre sul cavo, scenderà appeso per tutta la lunghezza del cavo, raggiungendo punte di 120 km/h.
Dopo la discesa il turista sarà accolto all’arrivo da una zona di svago costituita dalla infrastruttura coperta dotata dei servizi essenziali immersa nel verde.
L’impianto ‘combi’ (a quanto è noto sapere) sarà il più lungo in Europa e sarà il primo ed unico sul quale il turista potrà scegliere di scendere con la modalità “volo dell’angelo”, cioè in posizione prona o in modalità “zip line”, cioè con un imbrago simile a quelli utilizzati per l’alpinismo. In modalità “zip line” il fruitore dell’impianto potrà librarsi roteando durante la discesa su se stesso in tutte le posizioni.
Nel contesto dell’impianto a fune verranno realizzate alcune opere accessorie come la stazione di partenza (denominata ‘Il Fienile’), realizzata in pietra locale e legno, necessaria alla mascheratura della struttura metallica di ancoraggio e all’accoglienza degli utenti dell’impianto. La struttura sarà accessibile anche ai disabili e sarà dotata di servizi igienici. La stazione di arrivo (‘La Scheggia’) comprende invece la realizzazione di una struttura polifunzionale coperta, dotata di servizi igienici, locali cucina-bar e di servizio.

   





Leave a Reply



In evidenza

Weekend alternativo tra sport, ambiente e cultura
SPORT, AMBIENTE, CULTURA

Weekend alternativo alle pendici della parete est del Monte Rosa, immersi nella natura e nelle bellezze di un antico...

Lago Maggiore Express..pronti per un’avventura?
Lago Maggiore Express: in treno alla scoperta del lago

Un’avventura a bordo del trenino delle Centovalli per raggiungere la sponda svizzera del Lago Maggiore,...

Sapori d’Italia – Per un regalo davvero speciale

Per un regalo speciale, fuori dal comune, un’esperienza coinvolgente  contattaci

Canyoning, una giornata in mountain bike, in barca a...