Musica in Quota 2012 – Verbano Cusio Ossola


Posted on 13th May, by sapori in Cosa succede. No Comments

Musica in Quota 2012 – Verbano Cusio Ossola

Dodici escursioni-concerto da luglio a settembre in luoghi alpini di intatta bellezza del Verbano Cusio Ossola.

Una nuova stagione per Musica in Quota: anche l’estate 2012 porterà in diverse località alpine del Verbano Cusio Ossola concerti di qualità insieme ad occasioni di escursioni in angoli montani di intatta bellezza. A promuovere la rassegna tra alpeggi e vette la Provincia del Verbano Cusio Ossola che ripropone una formula ormai collaudata, in grado di riscuotere l’apprezzamento del pubblico e dei soggetti coinvolti a diverso titolo nell’organizzazione degli eventi: guide e accompagnatori, artisti e rifugisti, associazioni locali e amministrazione comunali.

“Ancora più degli altri anni, per questa che è la 6° edizione, mi ha fatto piacere notare una voglia di collaborare per creare qualcosa insieme. Un gioco di squadra, anche grazie al sostegno della Fondazione Banca di Intra, Presidenza del Consiglio Regionale ed Enel Green Power, che davvero più che mai è un modo efficace per far fronte al momento critico che stiamo vivendo. La Provincia ci ha messo la regia di sempre ma quello che di bello ed emozionante risulterà da questi 12 appuntamenti sarà frutto di un impegno comune nel far funzionare quest’idea che si basa sul binomio ‘natura-cultura’ fa sapere l’Assessore alla Cultura Claudio Cottini.

“La filosofia della manifestazione resta quella di sempre: giocare su interessi trasversali per far conoscere a una platea variegata luoghi di forte attrattiva paesaggistica e naturalistica del nostro territorio montano, offrireopportunità di consumo culturale in una cornice inattesa, che raddoppia l’effetto emozionale del concerto, e insieme uno spunto per iniziative volte a sviluppare una moderna economia montana, improntata su un turismo intelligente e sostenibile” commenta il Presidente della Provincia Massimo Nobili intervenuto alla concerto-conferenza stampa di presentazione svoltasi all’Alpe Blitz la mattina di sabato 16 giugno, con l’intrattenimento musicale del ‘duo’ Roberto Bassa e Davide Besana.

Dopo l’apertura in Valle Vigezzo Musica in Quota 2012 farà tappa a Pian Vadà in Valle Intrasca, Alpe Prati d’Agro sulle alture di Cannobio, Pizzo del Frate Foppiano in Valle Antigorio, Alpe della Colma in Valle Anzasca, Alpe Pesciasopra Masera, Alpe Devero, la Madonna del Fontegno a Quarna Sopra, la Croce Pizzanigone nel comune di Arola, Piana dei Camosci in Valle Formazza, Alpe Solcio in Valle Divedro, Alpe Pian di Boit nel Parco Nazionale Valgrande e l’Andolla in Valle Antrona.

Per le informazioni dell’ultimo minuto sulle condizioni meteo e la fattibilità delle escursioni, è sempre a disposizione il numero 335.7883425.

Diverse tra loro le proposte musicali, ma sempre intonate con il luogo che accoglie quelle nel cartellone della manifestazione qui sotto riportato. http://www.provincia.verbano-cusio-ossola.it/attachments/article/1713/Depliant%20Musica%20in%20Quota.pdf

 

Domenica 1 luglio, ore 14.30

PIAN VADÀ (1711 m) Valle Intrasca – Bivacco Parco Nazionale Valgrande

Il percorso sale lungo i pascoli in direzione di un bacino di raccolta dell’acqua e si fa poi ripido. Si arriva sull’ultimo tornante della vecchia strada militare che porta verso il vecchio rifugio CAI del Pian Vadà, che fu distrutto durante il rastrellamento dell’area nel 1944 e recentemente ricostruito ad uso bivacco dal Parco Nazionale Val Grande.

Pranzo al sacco o possibilità di pranzare

area festa alpini prenotando al 339/3117078.

Ritrovo: ore 10.00 Passo Folungo Dislivello: 342 m circa Tempo percorrenza: 1 ora circa

Guide Cooperativa Valgrande: Tiziano Maioli 368/201688

 

Del colto popolare

ROBERTA PESTALOZZA arpa

Roberta Pestalozza è una arpista milanese di chiara fama. Dopo studi classici e corsi di perfezionamento ha avuto la fortuna di incontrare Giovanna Marini e con lei di avventurarsi nella  conoscenza del repertorio arpistico popolare italiano. Le sue esecuzioni si muovono con fascino ed eleganza in un sentiero di confine tra classico e colto. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Ha all’attivo diverse partecipazioni a trasmissioni radiofoniche e televisive e una collaborazione con Gianna Nannini nella realizzazione della colonna sonora del film Momo.

Il concerto è inserito nei festeggiamenti per la Messa al Monte Zeda organizzata dagli alpini della sezione Intra gruppo di Aurano e Falmenta.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto invece si terrà nella Chiesa del Centro Auxologico di Piancavallo.

 

 

Sabato 14 luglio, ore 11.00

Alpe PRATI D’AGRO (1000 m) Cannobio – Azienda Agricola di Montagna Chindemi

Lasciate le macchine a Cinzago di Cannobio (501 m) si prende il facile sentiero che si dirige verso San Bartolomeo in Montibus. Da qui si inizia la salita verso l’Alpe Prati d’Agro attraversando antichi boschi di castagno. All’Alpe, oltre ad ammirare lo spettacolare panorama che spazia su quasi tutto il Lago Maggiore, sarà possibile conoscere la famiglia Chindemi, titolare dell’Azienda Agricola di Montagna, esempio di una particolare scelta di vita che coniuga tradizione, innovazione ed eccellenza nell’allevamento delle capre e nella produzione di formaggi tipici artigianali.

Per il pranzo ci si può rivolgere a Chindemi Azienda Agricola di Montagna tel 333/7935640 o info@caprechindemi.it

Ritrovo: ore 9.00 in loc. Cinzago di Cannobio (501 m) Dislivello: 500 m c.a. Tempo percorrenza: 1 ora e 30 ca.

Guide: Stefania Vaudo – 339/7606822, accompagnatrice Naturalistica e Guida Ufficiale del Parco Nazionale Val Grande

 

Duo Esse

MARTINA STEFANONI flauto

SARA ROZZI chitarra

Martina Stefanoni inizia lo studio del flauto traverso all’età di undici anni sotto la guida del M° Stefano Gori. Prosegue gli studi con il M° Gianni Biocotino presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” di Reggio Emilia, dove si diploma col massimo dei voti; presso lo stesso Istituto, consegue la laurea di II livello in “Didattica della musica per la formazione docenti” cum laude. Sara Rozzi ha studiato con Claudio Piastra all’Istituto Musicale Pareggiato “Achille Peri” di Reggio Emilia diplomandosi con 10 e lode. Vince così la “Borsa di Studio Augusto del

Rio” come miglior allieva diplomata dell’anno.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto invece si effettuerà nella chiesetta di Cinzago frazione di Sant’Agata.

 

Sabato 21 luglio, ore 11.00

Pizzo del FRATE FOPPIANO (1217m) – Valle Antigorio – Albergo Pizzo del Frate

Facile e piacevole passeggiata con partenza da Mozzio per il grande bosco silenzioso che si stende al di sopra della “riviera” antigoriana. Un percorso adatto a tutti, da gustare con calma e tranquillità. L’albergo Pizzo del Frate è una piccola struttura a gestione famigliare in tipico stile montano.

Per il pranzo è possibile rivolgersi al Ristorante albergo Pizzo del Frate di Foppiano tel. 0324/61233 o 329/2281850 o info@pizzodelfrate.it.

Ritrovo: ore 8.00 Centro Visita del Parco Veglio Devero a Crodo Dislivello: 390 m Tempo di percorrenza: 2 ore e 30

 

Guida Ambientale Escursionistica: Mariano Zedda 340/2464944

 

Encores - celebri delizie flautistiche

DONATELLA VISCARDI flauto

RENATA SACCHI pianoforte

SILVIA POLETTI voce recitante

Donatella Viscardi e Renata Sacchi, docenti di strumento presso l’indirizzo musicale della Scuola Media “Rodari” di Omegna e apprezzate concertiste con una vivace attività esecutiva, hanno scelto di proporre un delizioso programma di brillanti brani per flauto e pianoforte. Pagine di grande effetto, e per la brillantezza della scrittura e per la grande bellezza delle melodie. Le accompagna la voce recitante di Silvia Poletti che racconterà fiabe e leggende Antigoriane dalla recente raccolta edita da Paolo Crosa Lenz.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto si svolgerà nella Chiesa di Viceno.

 

 

Sabato 28 luglio, ore 11.00

Alpe della COLMA (1572 m) Valle Anzasca – Rifugio Alpe la Colma

L’itinerario si snoda lungo il percorso della Via del pane che, attraversando le frazioni di Calasca Castiglione, giunge sino alla Colma. Alpeggio conteso, battuto da fulmini e vento, arido, difficile e proprio per questo di grande fascino. Il rifugio, inaugurato nel 2005, è stato edificato sui ruderi di una stalla ed è dedicato a don Giuseppe Rossi e ai partigiani Aldo Saglio Salti e Sergio Jonghi, morti martiri su queste montagne.

Per il pranzo ci si può rivolgere al Rifugio Alpe la Colma al 347/9020098, sig.ra Patrizia.

Ritrovo: ore 7.30 frazione Porcareccia (Calasca Castiglione) Dislivello: 975 m Tempo percorrenza: 3 ore

Guide escursionistiche ambientali: Erika Colombo 347/2757567Lorenzo Di Pietro 340/6751284

 

New Tone Trombones Quartet

Questo quartetto di tromboni nasce nell’autunno 2011 sotto la guida di Ruben Pompilio (Trombone Basso) e grazie alla preziosa collaborazione degli altri tre trombonisti membri del gruppo. L’età media è molto bassa: 20 anni. Si tratta dell’unica formazione di questo tipo presente sul territorio provinciale. Il repertorio che il quartetto propone è vario e spazia dalla musica da film, al jazz e a brani originali per quartetto di tromboni.

 

In caso di maltempo l’escursione ed il concerto sono annullati.

 

 

Domenica 5 agosto, ore 11.00

Alpe PESCIA (1450 m) Val d’Ossola

In occasione della festa della Madonna della Neve l’alpe di Pescia, cara ai maseresi, si popola di centinaia di devoti. Il piccolo oratorio dell’alpe, posto tra meravigliose abetaie e nei pressi di un grazioso laghetto, si raggiunge dal bacino di Avonso (Onzo) risalendo per boschi e prati fino alle alpi di Fobello e Mulera, sempre godendo di un ampio panorama sulla val d’Ossola.

Pranzo al sacco. In alternativa è possibile prenotare il pranzo al n. 328/1504108.

Ritrovo: ore 7.45 piazzale Chiesa Parrocchiale di S. Martino (Masera) Dislivello: 800 m Tempo percorrenza: 2 ore e 40

Guide escursionistiche ambientali: Arianna Bertoni 347/9103100Gianmauro Rossi 333/4386434

 

SERGIO SCAPPINI fisarmonica

SILVIA POLETTI voce recitante

Sergio Scappini non necessita di molte presentazioni. È senza ombra di dubbio uno dei più

 

acclamati ed apprezzati virtuosi di fisarmonica. Si è esibito in tutto il mondo e il suo repertorio spazia dalle composizioni classiche alle fantasie popolari sino a musica di estrema avanguardia per lui composta. Affascina la sua capacità di rinnovare lo strumento, grazie a raffinate soluzioni tecniche, e la grande comunicativa delle sue travolgenti esecuzioni. Silvia Poletti darà voce ad alcune pagine maseresi dal recente romanzo “La ragazza che aveva paura del temporale” dello scrittore vigezzino Benito Mazzi.

 

In caso di maltempo l’escursione ed il concerto sono annullati.

 

 

Mercoledì 8 agosto ore 11.00

Alpe Devero (1630 m) Valle Antigorio – Rifugio CAI Castiglioni

Queste montagne raccontano di come l’uomo ha colonizzato le Alpi: un’avventura epica da leggere a ogni curva di sentiero. Oggi il Parco opera per vincere la difficile scommessa di coniugare la conservazione della natura con lo sviluppo sostenibile per le popolazioni di montagna. Il tranquillo percorso della Forcola ne permette un acceso di tutto riposo. Il rifugio, aperto tutto l’anno, è un’ottima base per le ascensioni a tutte le montagne di Devero.

È possibile prenotare il pranzo al rifugio CAI Castiglioni al 0324/62101 o rifugiocai@alpedevero.it.

Ritrovo: ore 8.30 parcheggio uscita prima galleria strada Goglio-Devero Dislivello: 200 m Tempo percorrenza: 2 ore

Guide escursionistiche ambientali: Luciana Fattalini 340/1522902Tiziano Fornara 338/8533555

 

Soffi di tradizioni in la Piana

I LAVERTIS

ROBERTO MASSEO cornamusa

ALESSANDRO BONESCHI violino

DIEGO DE PICCOLI chitarra, darbuka

ALBERTO CHIESA organetto diatonico

Quattro appassionati di musica popolare piemontese, franco-occitana, celtica: amano suonare, ballare e far ballare. Tipico repertorio molto richiesto nell’ambito della musica tradizionale, sia da ascolto che da ballo: An Dro, Bourrèe a II tempi e a III tempi, Branle des chevaaux, Chapelloise, Circolo Circassiano, Cochinchine, varie Courente, Gavotte, Giga, Mazurka Francese, Polka Piquet, Rigodon, Rondeau, Scottish ecc.

Da non perdere…www.myspace.com/ilavertis lavertislavertis@libero.it

 

In caso di maltempo l’escursione ed il concerto si volgeranno ugualmente, poiché si arriva in prossimità del rifugio in macchina.

 

 

Venerdì 10 agosto, ore 11.00

FONTEGNO (704 m) Cusio, Quarna Sopra Santuario Madonna della Neve del Fontegno

Da Cireggio (367 m) si raggiunge il piccolo santuario della Madonna della Neve del Fontegno (m 704) in circa 45 minuti. Chi lo vorrà, dopo il concerto, potrà proseguire fino a Quarna Sopra per pranzare all’area festa del paese. Il percorso si sviluppa lungo l’antica mulattiera, unica strada di collegamento tra Quarna Sopra ed Omegna, attraverso la quale transitavano uomini, merci ed animali. Nella parte superiore il tragitto offre una pregevole vista sul Lago d’Orta.

Pranzo al sacco o possibilità di pranzo all’area festa di Quarna Sopra.

Ritrovo: ore 9:00 a Cireggio, ultime case del paese (S.P. 51 delle Quarne) all’imbocco della mulattiera Dislivello: 337 m circa Tempo percorrenza: 45 minuti

Passi Lenti in Val Grande: Pietro Pisano 328/1274527Chiara De Franceschi 340/2915678

 

CLARINET QUARTET

SIMONE MARGAROLI clarinetto

 

FRANCESCO PARADISO clarinetto

MASSIMILIANO PIDÒ clarinetto

 

GIADA ZERBONI clarinetto

I componenti del quartetto si sono incontrati al Conservatorio di Lugano durante gli studi di perfezionamento sotto la guida del M° Milan Rericha. Vincitori di concorsi nazionali e internazionali, svolgono un’intensa attività strumentale con importanti orchestre giovanili italiane e svizzere. I brani proposti spaziano dalle composizioni originali per quartetto di clarinetti fino a sinfonie d’opera mozartiane e a brani nello stile jazz di Gershwin e Bernstein.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto invece si terrà a Quarna Sopra nel tendone allestito per le manifestazioni.

 

 

Domenica 12 agosto, ore 11.00

Croce PIZZANIGONE (1100 m) Cusio, Arola

Dalla quota collinare di Arola (614 m) si parte per la croce del Pizzanigone (1.100 m circa) lungo un sentiero che attraversa i diversi ambienti naturali che caratterizzano le nostre valli prealpine. All’arrivo si gode di un’eccezionale vista sul Lago d’Orta.

Pranzo al sacco o rancio previa prenotazione al 347/4853914 sig. Enrico o al 0323/821282 sig.

Daniele.

Ritrovo: ore 8:00 ad Arola c/o Municipio Dislivello: 446 m circa Tempo percorrenza: 2 ore circa

Guide Passi Lenti in Val Grande: Pietro Pisano 328/1274527, Chiara De Franceschi 340/2915678

 

SAXOLOGY

Combinazione polifonica di voci strumentali che dispone di un potenziale sonoro e coloristico specifico, legato alla tradizione jazzistica, fino a raggiungere la sonorità classica dei legni. Lo sviluppo di formazioni strumentali di questo tipo ha avuto inizio nei primi decenni del Novecento. Negli anni Cinquanta si trova la storica chiave di volta con il famoso Four Brothers Sound dell’orchestra di Woody Herman. L’intento di Saxology è di far riscoprire la musicalità e il sound tipico del quartetto di sax, spaziando da Giuffrè a Mulligan, da Joplin a Piazzolla.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto invece si effettuerà nella Chiesa della Madonnina ad Arola.

 

 

Martedì  14 agosto, ore 11.00

Piana dei CAMOSCI (2480 m) Valle Formazza- Rifugio CAI Città di Busto

Il Rifugio Città di Busto, bella costruzione in pietra con rivestimento interno in legno e primo costruito in valle Formazza, fu inaugurato il 20 settembre 1927 ed è posto al limite NE dello splendido Piano dei Camosci. Ottima base per le ascensioni al Blinnehorn e al Rothorn. Il percorso scelto si svolge per buona parte sul lato sinistro della valle del Sabbione e introduce all’ambiente severo dell’alta montagna.

Per il pranzo ci si può rivolgere al Rifugio CAI Città di Busto al 0324/63092 o al 347/5566808.

Ritrovo: ore 8.00 diga di Morasco (Formazza) Dislivello: 630 m Tempo percorrenza: 2 ore e 15

Guide escursionistiche ambientali: Giovanna Ianner 349/1469081, William Cerrina 340/0921133

 

CHIT BRASS

Orchestra di ottoni e percussioni ispirata alla classica formazione di origine inglese chiamata “brass band”. Nata dal progetto di cooperazione transfrontaliera tra Svizzera e Italia denominato ‘CHIT – l’universo della musica senza confini’, è composta da venti giovani musicisti con un repertorio che spazia da brani originali dal sapore anglosassone alle trascrizioni di musica a partire dall’Ottocento fino ad oggi, includendo jazz e colonne sonore.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto invece si effettuerà nella Chiesa di San Bernardo a Chiesa, frazione di Formazza.

 

 

Sabato 25 agosto, ore 11.00

Alpe SOLCIO (1751 m) Val Divedro – Rifugio Crosta CAI Gallarate

Con una splendida attraversata diversificata tra boschi e alpeggi, in cui ci accompagnano radiosi panorami sulle cime che cingono la Val Divedro, si giunge all’Alpe Solcio. Luogo paradisiaco sovrastato dal vallone che conduce alle vette dei montiDiei e Cistella e aperto a balconata sull’Ossola. In questo sito il rifugio Pietro Crosta, di proprietà del CAI di Gallarate, offre servizio di ricettività e ristorazione per escursionisti, gruppi e scolaresche. Il rifugio è aperto tutto l’anno e raggiungibile, su comodi sentieri, a piedi o in mountain bike.

È possibile prenotare il pranzo da Marina ed Enrico al rifugio ‘Pietro Crosta’ allo 0324/634183 o 340/8259234 o info@rifugiocrosta.it.

Ritrovo: ore 8.00 nel piazzale di San Domenico (m 1460) Dislivello: 400 m Tempo percorrenza: 3 ore

Guide Escursionistiche Ambientali: Marina Morandin 340/8259234 o marmorandin@virgilio.it

 

TRIO EN PLAIN AIR - Musiche di F. Devienne, L. Van Beethoven, W.A. Mozart

MARCO RAINELLI flauto

GABRIELE OGLINA clarinetto

LUCA BARCHI fagotto

Il Trio di Fiati En Plain Air nasce dal desiderio di riscoprire ed approfondire il repertorio per ensemble di fiati - Serenate, Divertimenti e Trascrizioni storiche - valorizzando le caratteristiche timbriche ed espressive degli strumenti a fiato, utilizzati fin dalla metà del Seicento. I componenti del Trio hanno collaborato e collaborano con formazioni orchestrali cameristiche, partecipando a rassegne e festival musicali di rilievo nazionale ed internazionale vincendo importanti concorsi.

 

Nel caso in cui per maltempo fosse impossibile salire al rifugio il concerto si terrà presso la sala conferenze della Torre di Varzo.

 

 

Domenica 2 settembre, ore 11.00

Alpe Pian di BOIT (1123 m) Verbano – Baita della Cooperativa Valgrande

 

Da Cicogna si parte imboccando il largo sentiero che porta in direzione di Pogallo. Questo tratto è il Sentiero Natura del Parco Nazionale Val Grande “Una Storia d’Acqua” lungo il quale varie bacheche permettono di scoprire la lunga e complessa storia della Val Pogallo. La strada attraversa boschi di latifoglie. Arrivati a Pogallo (777 m) si incontrano anche le bacheche dei Sentieri Chiovini e Binda, che ricordano gli importanti eventi della Resistenza Partigiana. Proseguendo verso destra si imbocca il sentiero che conduce all’Alpe Pian di Boit, attraversando boschi misti di latifoglie che, salendo, si trasformano in spettacolari faggete. Questa escursione coincide con l’annuale festa dell’Alpe che si tiene ogni anno la prima domenica di settembre.

Pranzo al sacco. In alternativa è possibile prenotare il pranzo presso la baita al 368/201688 o al 347/7504777.

Ritrovo: ore 6.30 a Cicogna (732 m) Dislivello: 400 m Tempo percorrenza: 3 ore

Guide escursionistiche ambientali: Valgrande Società Cooperativa, Tiziano Maioli 368/201688

 

TRIO CONTROCANTO

MIRKO PRAMPARO flauto traverso

LUISA ERRA flauto traverso

MARLEEN BERGÉ violoncell

Il trio affronta brani tratti dal repertorio barocco delle trio sonate, una delle più importanti forme musicali del periodo. Nello spirito compositivo di queste sonate, composte per eventi particolari o

 

 

per volere dei nobili d’epoca, il trio eseguirà inoltre composizioni di Mirko Pramparo realizzate appositamente per l’occasione.

 

In caso di maltempo l’escursione e il concerto sono annullati.

 

 

Domenica 9 settembre, ore 10.30

Alpe ANDOLLA (2061 m) Valle Antrona – Rifugio CAI Villadossola

Il percorso nel primo tratto costeggia la sponda destra orografica della diga dei Cavalli, per poi salire gradualmente fino alla cappella di Piana Ronchelli. Da questa località si inizia a salire per comodo sentiero fino al Rifugio Andolla. Ambiente severo quello della Valle Loranco con grandi contrasti tra prati e cime frastagliate, stambecchi, cervi, marmotte ne fanno da contorno. In questo ambiente è inserito il Rifugio, costruito nel 1925 e ristrutturato nel 2011, costituisce un importante punto di appoggio per diversi itinerari come la Via alpina, il GTA ed il Tour del Pizzo Andolla, ma è anche base per le classiche vie alpinistiche di queste montagne.

Pranzo al sacco o possibilità di pranzare alla festa o al Rifugio prenotando allo 0324/575980 o rifugioandolla@libero.it.

Ritrovo: ore 8.30 a Cheggio di Antrona – piazzale teleferica Dislivello: 555 m Tempo percorrenza: 2 ore

Accompagnamento: CAI di Villadossola, Boschi Renato 338.3521952 Altre informazioni: www.caivilladossola.net

 

MICAMAHLER BRASS

EMANUELE GOGGIO tromba

TIZIANO TETTONE tromba

STEFANO BERTONI corno

POALO SARTORI trombone

FRANCESCO PORTA tuba

Il quintetto nasce nel 2011 da un’idea di Tiziano Tettone che è riuscito nell’impresa di riunire stabilmente cinque amici appassionati al mondo della musica per ottoni. I componenti sono musicisti già attivi a livello professionale che collaborano con numerose orchestre tra cui: l’Orchestra Verdi, l’Ensemble “Pian&Forte” di Milano, l’Orchestra Carlo Coccia di Novara, la FVG Mitteleuropa Orchestra, il Teatro Regio di Parma, il Teatro di Como e altri. Il repertorio spazia dalle composizioni originali per quintetto d’ottoni alle trascrizioni di musica classica, jazz e colonne sonore. Il concerto è inserito nella Festa annuale del Rifugio.

 

In caso di maltempo l’escursione è annullata. Il concerto si effettuerà presso il Rifugio Cai “Città di Novara” a Cheggio.





Leave a Reply



In evidenza

Weekend alternativo tra sport, ambiente e cultura
SPORT, AMBIENTE, CULTURA

Weekend alternativo alle pendici della parete est del Monte Rosa, immersi nella natura e nelle bellezze di un antico...

Lago Maggiore Express..pronti per un’avventura?
Lago Maggiore Express: in treno alla scoperta del lago

Un’avventura a bordo del trenino delle Centovalli per raggiungere la sponda svizzera del Lago Maggiore,...

Sapori d’Italia – Per un regalo davvero speciale

Per un regalo speciale, fuori dal comune, un’esperienza coinvolgente  contattaci

Canyoning, una giornata in mountain bike, in barca a...